FATTURA ELETTRONICA

Dal 1 gennaio 2019 l’utilizzo della fattura elettronica diventa obbligatorio oltre che per operazioni con la PA, anche per operazioni tra soggetti con partita Iva. Siano essi persone o imprese (Business To Business, B2B), sia per operazioni con soggetti privi di partita Iva (Business To Consumer, B2C).

Ad oggi, l’uso della fattura elettronica non è obbligatorio per i contribuenti “minimi”  e per i “forfettari” (commi 54-89, art. 1, legge 190/2014, Legge di Stabilità 2015), che però le potranno ricevere.

La fattura elettronica  non dovrà essere emessa per le operazioni con l’estero.  In questo caso, però, è previsto un nuovo adempimento per ora chiamato “esterometro“.

Non ci sarà più l’obbligo di emissione di fattura cartacea (tranne che per i soggetti esclusi dall’obbligo, es. forfettari) ma il Cliente potrà sempre richiedere la copia cartaceo dell’originale trasmessa in Agenzia Entrate.

Nulla cambia ai fini IVA: le scadenze delle comunicazioni periodiche e le modalità di registrazione non variano.  Cambiano i tempi di emissione della fattura. La data indicata, infatti,  dovrà corrispondere al momento di effettuazione dell’operazione, anche se l’effettiva trasmissione al Sdi potrà non essere contestuale, ma da inviare entro le ore 24 della data di effettuazione dell’operazione.

La normativa ha previsto per le imprese che dovranno (o vorranno) emettere fatture elettroniche la possibilità di delegare a professionisti l’incarico di emettere e ricevere per loro conto.

La nostra Agenzia è pronta a supportare le imprese in tutte le fasi di gestione della fattura elettronica.

Richiedi le nostre modalità operative all’indirizzo mail alfonsodicola@gmail.com

Share