DICHIARAZIONE DEI REDDITI

Pronti per la dichiarazione dei redditi?

Vi possiamo dare una mano ricordandovi le spese che si possono scaricare quest’anno:
– detrazioni fiscali Irpef per spese mediche e per i farmaci propri o dei familiari fiscalmente a carico, ammesse in misura pari al 19% della quota eccedente i 129,11 euro;
– detrazioni fiscali Irpef per spese sostenute per l’istruzione, scuola e università (anche per i figli a carico), riguarda da quest’anno anche le spese per la frequenza nelle scuole dell’infanzia e per il primo ciclo di istruzione, nonché le spese sostenute per la mensa. Per questa tipologia di spesa gli importi sono detraibili nella misura del 19% fino ad un massimo di 564 euro per il periodo d’imposta 2016. Per le spese universitarie, invece, non è previsto alcun tetto di spesa, pur rimanendo valida la percentuale di detraibilità del 19%;
-detrazioni fiscali Irpef sugli interessi passivi per mutuo  per l’acquisto della prima casa, pari al 19% degli interessi versati nel 2016  e con un tetto massimo di importo di spesa pari a 4.000 euro;
-detrazioni fiscali Irpef sui lavori di ristrutturazione di casa e immobili previste nelle seguenti misure: 50% delle spese sostenute nel periodo compreso tra il 26 giugno 2012 ed il 31 dicembre 2016, nel limite massimo di euro 96.000 per ogni unità immobiliare e 36% delle spese sostenute nel periodo successivo al 1° gennaio 2017;
-detrazioni fiscali Irpef per canoni di locazione di alloggi adibiti ad abitazione principale, in questo caso distinguiamo:

  • detrazioni fiscali Irpef per gli inquilini di alloggi adibiti ad abitazione principale con qualsiasi contratto stipulato o rinnovato, la detrazione è pari a 300 euro se il reddito complessivo non supera 15.493,71 euro o 150 euro se il reddito complessivo è compreso tra 15.493,72 e 30.987,41 euro;
  • detrazione per gli inquilini di alloggi adibiti ad abitazione principale con canone concordato, euro 495,80 se il reddito complessivo non supera 15.493,71 euro o euro 247,90 se il reddito complessivo è superiore a 15.493,71 ma non superiore a 30.987,41 euro e nessuna detrazione se il reddito è superiore a 30.987,41
  • detrazione per i contratti di locazione stipulati con giovani di età compresa tra i 20 anni e 30 anni, pari a 991,60 euro. Tale detrazione spetta per i primi 3 anni, se il reddito complessivo non supera 15.493,71 euro;

– detrazioni fiscali Irpef 2017 a favore dei lavoratori dipendenti, che per motivi di lavoro trasferiscono la propria residenza nel comune del lavoro o limitrofo, tale detrazione può essere fruita nei primi tre anni dal trasferimento della residenza e spetta nella misura di 991,60 euro se il reddito complessivo non supera i 15.493,71 euro e 495,80 euro se il reddito complessivo supera i 15.493,71 euro ma non i 30.987,41 euro
– detrazione fiscale per gli studenti iscritti ad un corso di laurea che stipulano o rinnovano un contratto di locazione, pari al 19% delle spese sostenute e calcolata su un importo massimo di 2.633,00 euro;
– detrazioni fiscali Irpef per contratti di locazione stipulati con inquilini di alloggi sociali adibiti ad abitazione principale, nella misura di 900,00 euro se il reddito complessivo non supera i 15.493,71 euro e 450,00 euro se il reddito complessivo supera i 15.493,71 euro ma non i 30.987,41 euro.

Naturalmente, per ogni informazione o dubbio vi invitiamo a contattarci!

Share